Assegno di divorzio: assume rilievo la durata della vita in comune e la formazione del patrimonio

Diritto di famiglia ULTIME DALLA CASSAZIONE

L’ex coniuge ricorreva avverso il provvedimento di revoca emesso dalla Corte d’Appello che aveva revocato l’assegno di mantenimento di euro 250 mensili disposto dal Tribunale in suo favore ed a carico del marito. La ricorrente sosteneva che la differenza reddituale tra le parti (39.000 euro annui lordi per il marito…

| 21 Maggio 2019

ASSEGNO DI DIVORZIO: LA CASSAZIONE RITORNA AL TENORE DI VITA

Diritto di famiglia ULTIME DALLA CASSAZIONE

La Prima sezione della Corte di Cassazione, con ordinanza n. 4523 del 14 febbraio 2019, nel confermare una pronuncia della Corte di Appello di Catania, ha ritenuto applicabile il criterio del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio ai fini della determinazione dell’assegno di divorzio in favore dell’ex moglie.

| 11 Marzo 2019

MANTENIMENTO FIGLI:IL GIUDICE NON HA L’OBBLIGO DI ATTENENRSI ALLE RICHIESTE DEI GENITORI

Diritto di famiglia ULTIME DALLA CASSAZIONE

Nella determinazione dell’assegno di mantenimento dei figli il giudice può discostarsi da quanto chiesto o concordato dai genitori. Non valgono, inoltre, le “normali” regole procedurali per l’acquisizione probatoria: è quindi valido anche il rapporto dell’investigatore privato depositato in sede di precisazione delle conclusioni. Questo è il principio affermato dalla Corte…

| 13 Settembre 2018

PER L’ASSEGNO DI DIVORZIO BISOGNA TENER CONTO DEL CONTRIBUTO DATO ALLA VITA FAMILIARE

Diritto di famiglia DIRITTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONI ULTIME DALLA CASSAZIONE

La Corte di cassazione, con un’importante sentenza delle Sezioni unite civili, la n. 18287 /18 ha fornito una serie di chiarimenti su natura e riconoscimento dell’assegno di divorzio. Una pronuncia assai attesa, dopo che l’anno scorso la stessa Cassazione, ma a sezione semplice, aveva mandato in soffitta quel criterio del…

| 12 Luglio 2018

NOZZE GAY TUTELATE ANCHE IN ITALIA

Diritto di famiglia DIRITTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONI ULTIME DALLA CASSAZIONE

Non possono essere tuttora trascritti all’anagrafe italiana i matrimoni celebrati all’estero tra un cittadino italiano e uno straniero. E tuttavia, per effetto della legge Cirinnà, applicabile anche retroattivamente ai matrimoni conclusi prima della sua entrata in vigore, la tutela è quella delle unioni civili. Lo precisa la Corte di cassazione,…

| 15 Maggio 2018

DIVORZIO: PER I FIGLI LO STESSO TENORE DI VITA DEL MATRIMONIO

Diritto di famiglia ULTIME DALLA CASSAZIONE

In caso di divorzio, i figli hanno diritto a mantenere lo stesso tenore di vita di cui godevano durante il matrimonio. Il nuovo criterio dell’«indipendenza» o «autosufficienza economica» dell’ex coniuge che chiede l’assegno, stabilito dalla Suprema corte lo scorso anno nel “caso Grilli”, e di recente applicato dalla Corte di…

| 20 Febbraio 2018

PENSIONE DI REVERSIBILITA’, LA RIPARTIZIONE TRA CONIUGE DIVORZIATO E SUPERSTITE NON DIPENDE SOLO DALLA DURATA DEI MATRIMONI

Diritto di famiglia DIRITTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONI

In caso di concorso tra coniuge divorziato e coniuge supersite aventi entrambi i requisiti per la pensione di reversibilità, la determinazione della quota del trattamento ad essi spettante deve essere effettuata sulla base non solo della durata legale dei rispettivi matrimoni, ma anche prendendo in considerazione quegli altri elementi correlati…

| 6 Dicembre 2017

BERLUSCONI, NIENTE ASSEGNO A VERONICA

Diritto di famiglia DIRITTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONI

Nessun assegno di mantenimento post divorzio per l’ex moglie di Silvio Berlusconi, Veronica Lario (al secolo Miriam Bartolini). Per il presente e per il futuro. Quanto al passato, dovrà restituire al leader di Forza Italia circa 45 milioni. A deciderlo è la sentenza della Quinta sezione della Corte d’appello di…

| 28 Novembre 2017

SULL’ASSEGNO DIVORZILE “NO” A INDAGINI PATRIMONIALI ESPLORATIVE

Diritto di famiglia DIRITTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONI

Per determinare l’assegno divorzile, le indagini patrimoniali sono ammesse solo se sono tese a integrare un bagaglio istruttorio esistente. Non è possibile invece ricorrere alle indagini patrimoniali solo a fine esplorativo, per supplire alla mancanza di prova. Di conseguenza, se dai carteggi risulta l’incapacità della ex moglie di sostenersi, l’assegno…

| 13 Novembre 2017